Case dalle pareti storte...
di Roberto Rebecchi

I pochi paesi limitrofi sono disabitati. Le case ci sono, ma le pareti sono storte e sottili e le ortiche si innalzano fin sotto il tetto. Non ci sono nemmeno i topi, perché ai topi servono i rifiuti freschi e abbondanti. Ai topi servono gli esseri umani.
Quando sono tornata, potevo scegliere qualsiasi casa a Cernovo. Io mi sono ripresa la mia vecchia casa. La porta era aperta, la bombola del gas era appena semivuota, il pozzo era raggiungibile in pochi minuti e l’orto era ancora riconoscibile. Ho estirpato le ortiche e sfrondato i rovi, per settimane non ho fatto altro. Per me era chiaro: “Ho bisogno di questo orto. Non posso affrontare tanto spesso la scarpinata fino alla fermata dell’autobus e il lungo viaggio verso Malysi. Ma tre volte al giorno devo pur mangiare”. Da allora coltivo un terzo dell’orto. E’ sufficiente. Se avessi una famiglia numerosa lo ripulirei del tutto. Prima dell’incidente nucleare me ne prendevo molto cura, cosa che in seguito ha giocato a mio favore. La serra è un gioiello nato dalle mani di Jegor, raccolgo pomodori e cetrioli con una settimana d’anticipo rispetto agli altri abitanti del paese. C’è l’uva spina verde e rossa e il ribes rosso, bianco e nero, vecchi arbusti che in autunno poto attentamente per ottenere nuovi germogli. E poi ho due meli e due cespugli di lamponi. Questa è una terra molto fertile. (Alina Bronsky, 2016 L’ultimo amore di Baba Dunja, Ed. Keller Editore, pag. 17,18)
Un terra fertile e avvelenata, che nonostante tutto continui ad amare e a rispettare, che non riesci ad abbandonare perché, nonostante tutto, in quei luoghi ora desolati ci sei nato, ci hai vissuto, ci hai costruito relazioni, amori, famiglia e figli.
Quei figli per i quali hai cercato di fare il possibile per allontanarli da te, per dargli un futuro, per non vederli un giorno ammalati o, peggio, distesi sulla “porta di casa” per quel tragico ultimo viaggio sul cassone del
camion lungo le carreggiate infangate, fino al cimitero del villaggio.
Li hai spinti in braccio a famiglie lontane, a una lingua e una cultura differenti dalla tua, per capire se potevano non solo garantirgli un futuro migliore, ma dare loro anche quei beni materiali che tu non potevi neppure immaginare: andava bene! Va bene perdere anche un poco del loro affetto e della loro stima pur di vederli crescere sani, magari anche sereni, felici, seppur lontani...
Abbiamo guardato sempre con grande rispetto alle popolazioni “contaminate” della Bielorussia, Ucraina e Russia, nella consapevolezza di non essere sempre stati all’altezza del compito che essere volontari e cooperatori comporta, in particolare in luoghi differenti da quelli dove siamo nati e dove viviamo.
Certo, dopo tanti anni di attività è ancora tempo di affrontare con grande serenità il lavoro e l’impegno che sentiamo di voler portare avanti nei confronti delle popolazioni contaminate, consapevoli che le risorse umane ed economiche non sono più quelle di alcuni anni fa, come è normale che sia in ogni esperienza di volontariato.
Non dobbiamo, altresì, dimenticare quel patrimonio di sensibilità e di progettualità che, grazie ai tanti volontari, circoli, comitati e in questi ultimi anni anche tramite il prezioso contributo della Chiesa Valdese, siamo stati in grado di realizzare insieme ai nostri partner locali, alle strutture sanitarie e le autorità locali.
L’accoglienza disinteressata, non legata a un singolo bambino o bambina da accogliere, ha rappresentato per Legambiente un elemento caratterizzante del Progetto Chernobyl: migliaia di bambini e bambine hanno visto tante famiglie disposte ad accoglierli con affetto, con amore e soprattutto con rispetto per loro e le proprie famiglie.
Un patrimonio enorme, una lezione di vita per tutti noi!
Quelle famiglie che ci hanno accompagnato nel percorso di accoglienza, così come le tante altre coinvolte in progetti accoglienza con altre Associazioni, sono un patrimonio di valori: ospitalità, solidarietà, giustizia e fratellanza, accoglienza… valori che si contrappongono al clima di diffidenza e di ostilità nei confronti di profughi, di migranti e di Altri che si è sviluppato in questi ultimi anni nel nostro Paese.
Continueremo, come Legambiente, ad operare ed essere vicini alle popolazioni contaminate della Bielorussia, continuando anche per l’anno 2019 ad accogliere nuovi bambini e bambine presso il Centro Speranza, grazie al Progetto Rugiada.
Ma saremmo ipocriti se nel contempo non continuassimo ad essere vicini e lottare per i diritti di tutti coloro che fuggono dai loro Paesi, qualsiasi sia la ragione, per poterli accogliere degnamente ed evitare che siano costretti a morire durante le infinite traversate nei deserti dell’Africa, dell’Asia e nei mari che bagnano il nostro Continente.
Ancora più importante, per far sì che, al più presto, sia riaperto il dibattito sul riconoscimento del diritto di cittadinanza per tutti i bambini e le bambine che frequentano le scuole insieme ai nostri figli, che giocano con loro e con loro si confrontano quotidianamente.
L’essere partecipe del Progetto Chernobyl di Legambiente oggi è anche questo: aperti all’accoglienza in ogni sua forma!

Scarica il Report del Progetto Rugiada dell'anno 2018 (5,38 MB)

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sulla Privacy per il Sito Web (art. 13 D.lgs. 196/03)

Circolo Festambiente, titolare del sito solidarietalegambiente.it, non vuole in alcun modo contribuire al dilagante fenomeno dello spamming su Internet.
A tal fine La informiamo che i Suoi dati non verranno in nessun caso diffusi in rete o ceduti a terzi, fatti salvi eventuali obblighi di legge e necessità tecniche legate all’erogazione del servizio.
Il titolare del trattamento è il legale rappresentante di Circolo Festambiente. Il trattamento sarà realizzato con l’ausilio di strumenti informatici da parte del Titolare e degli operatori da questo incaricati.
Il trattamento è finalizzato all’erogazione dei servizi richiesti, all'elaborazione di statistiche sull’uso dei servizi stessi e all'invio di informazioni promozionali (ove questo sia stato specificamente autorizzato), sia in formato digitale che cartaceo.

In qualsiasi momento sarà possibile richiedere gratuitamente la verifica, la cancellazione, la modifica dei propri dati, o ricevere l’elenco degli incaricati del trattamento, scrivendo una mail a sito@festambiente.it.

Oltre a uniformarci a tutti gli obblighi previsti dal D.lgs. 196/2003, garantiamo inoltre la massima attenzione alla protezione dei dati da accessi fraudolenti ed alla cancellazione immediata dalle nostre liste a seguito di una Sua richiesta in tal senso.

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all’interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell’Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

  • Attività strettamente necessarie al funzionamento

Questo sito utilizza Cookie per salvare la sessione dell’utente e per svolgere altre attività strettamente necessarie al funzionamento dello stesso, ad esempio in relazione alla distribuzione del traffico.

  • Attività di salvataggio delle preferenze, ottimizzazione e statistica

Questo sito utilizza Cookie per salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare la tua esperienza di navigazione. Fra questi Cookie rientrano, ad esempio, quelli per impostare la lingua e la valuta o per la gestione di statistiche da parte del titolare del sito.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito raccolgono statistiche in forma aggregata e potrebbero non richiedere il consenso dell’Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l’ausilio di terzi.

  • Interazione con social network e piattaforme esterne

Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione.
Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network.
Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network, è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante “Mi Piace” e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

  • Statistica

Come posso gestire i Cookie all’interno del mio browser?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l’Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all’interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all’installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome,Mozilla FirefoxApple Safari and Microsoft Windows Explorer.

Titolare del Trattamento dei Dati

Dal momento che l’installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all’interno di questa Applicazione non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.

Vista l’oggettiva complessità legata all’identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l’Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all’utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.