Stampa
Categoria principale: Progetti
Categoria: Progetto ambulatorio mobile
Visite: 1010

Modena 30 novembre, 2 dicembre 2006
Nel corso dell’importante simposio internazionale, nonchè storico appuntamento scientifico per la comunità endocrinologica italiana, in una sessione orale del 1° dicembre 2006 é stato presentato uno studio sulle patologie tiroidee in territori contaminati da fallout radioattivo.

Il simposio di Modena vuole approfondire quest'anno le relazioni tra tiroide e psiche, riproduzione ed ambiente, argomenti di estrema attualità: le relazioni tra patologie tiroidee, ambiente e fallout radioattivo sono da tempo note, anche se rimangono da approfondire sia alcuni meccanismi che le efficaci azioni di prevenzione e cura.
I dati presentato dal Dott. Vincenzo Rochira sono relativi al lavoro svolto nel periodo 2002 -2005 dall'Ambulatorio Mobile di Legambiente Solidarietà nella provincia bielorussa di Luninets.
Sono state più di 14.500 le ecografie e le visite mediche specialistiche realizzate, e l'importante mole di dati raccolti sono in fase di studio e analisi da parte di diversi specialisti.
Il lavoro presentato durante le Giornate Italiane della Tiroide di Modena ha riguardato un campione di poco più di 6.100 pazienti.
Il progetto di screening delle patologie tiroidee nella provincia di Luninets (Regione di Brest, repubblica di Bielorussia) é stato promosso da Legambiente Solidarietà e, per la parte clinica, realizzato grazie alla collaborazione dell'Azienda Sanitaria Policlinico di Modena, del Professor Cesare Carani e dei suoi assistenti, tra cui appunto il Dott. Rochira che ha presentato la ricerca, dell'ASL 9 di Grosseto con il Dott. Massimo Tosti Balducci e dell'Ospedale di Luninets (Brest).