Stampa
Categoria principale: Progetti
Categoria: Progetto ambulatorio mobile
Visite: 1048

Aiuto umanitario di screening delle patologie tiroidee nella Regione di Brest - Bielorussia

 

Il presente regolamento é parte integrante del "Protocollo di collaborazione" firmato il 19 luglio 2001 dal Presidente del Progetto Chernobyl della Città di Carpi Roberto Rebecchi, dal Primario dell'Ospedale di Luninec Romanoski Alexander V. e dal Capo Reparto Sanità della Regione di brest Panko Seghei V. il cui scopo é la realizzazione di un progetto di aiuto umanitario di screening della patologia tiroidea nella Regione di Brest.

    Inizio del progetto, area e condizioni d'interevento
    a. Il progetto prenderà formalmente avvio dal momento dell'avvenuto sdoganamento dell'Ambulatorio Mobile e consegna alle autorità di Luninec;
    b. L'Ambulatorio Mobile potrà essere utilizzato sul territorio della Provincia di Luninec, salvo accordi e modalità diverse, che dovranno essere stabilite e controfirmate dalle parte firmatarie del protocollo di collaborazione;
    c. La fascia di età della popolazione da sottoporre ad ecografia tiroidea dovrà essere quella stabilita dal protocollo di collaborazione, con età compresa tra i 6 ed i 20 anni;
    d. Il numero minimo dei pazienti da sottoporre ad ecografia tiroidea non dovrà essere inferiore a 2500 all'anno;
    e. L'Ambulatorio mobile dovrà essere operativo tutti i giorni dell'anno escludendo le giornate di riposo ed i festivi previsti per il personale;

    Condizioni per la concessione in comodato d'uso dell'ambulatorio mobile
    a. L'Ospedale di Luninec e il Reparto Regionale della Sanità di Brest dovranno attivarsi in collaborazione con l'Associazione Help di Minsk per le procedure di sdoganamento ed entrata sul territorio della Repubblica di Bieloussia dell'ambulatorio mobile;
    b. Al momento dell'entrate sul territorio Bielorusso l'Ospedale di Luninec dovrà provvedere ad assicurare il mezzo così come previsto dalle leggi in vigore;
    c. Dal momento di entrata dell'ambulatorio mobile sul territorio della Bielorussia, sarà responsabilità dell'Ospedale di Luninec ogni eventuale danno provocato allo stesso ambulatorio e alle attrezzature installate o a terzi in caso di sinistro. Pertanto, per tutto il periodo del comodato d'uso l'Ospedale di Luninec dovrà provvedere alla riparazione dei danni provocati all'ambulatorio e alle attrezzature installate o a risarcire i danni provocati a terzi;
    d. In caso di danni al mezzo o alle strutture installate, l'Ospedale di Luninec dovrà attivarsi immediatamente perchè l'ambulatorio mobile divenga operativo nei soli tempi necessari alla riparazione e/o sostituzioni delle parti danneggiate; la manutenzione tecnica delle attrezzature sanitarie installate sull'ambulatorio mobile per i tre anni del comodato d'uso, cosi come previsto dal protocollo di collaborazione, sarà a carico del Circolo Legambiente Solidarietà di Carpi. Prima di provvedere alle riparazioni il primario dell'ospedale di Luninec dovrà inviare copia del prevebtivo al Circolo Legambiente Solidarietà di Carpi.
    e. Ogni qualvolta l'Ambulatorio Mobile subisca danni al mezzo o alle strutture installate, l'Ospedale di Luninec dovrà darne comunicazione entro 24 ore alla Fondazione Help di Minsk la quale a sua volta provvederà ad informare il Coordinamento Nazionale di Legambiente Solidarietà o il Circolo Legambiente Solidarietà di Carpi;
    f. In caso di danni elevati al mezzo o alle strutture installate, sarà eventuale facoltà del Circolo Legambiente Solidarietà di Carpi, unitamente al Coordinamento nazionale di Legambiente Solidarietà contribuire alle riparazioni necessarie ed eventualmente potrà essere finalizzata a questo intervento una parte dei fondi, 5.000 $ (cinquemila dollari) previsti per il mantenimento del progetto, che saranno scalati dall'intervento di mantenimento per l'anno successivo.

    Gestione del mezzo
    a. L'Ospedale di Luninec dovrà indicare i dati dell'autista, che guiderà il mezzo e che ne avrà la responsabilità della manutenzione ordinaria, così come previsto ed indicato dal libretto di manutenzioni rilasciato dalla casa produttrice;
    b. L'Ospedale di Luninec dovrà predisporre un "libro di bordo" dove dovrà essere indicata la data, i km percorsi, il luogo di destinazione ed i tempi di uscita e di entrate del mezzo e sottoscritto dall'autista. Il libro di bordo potrà essere richiesto e visionato dal Circolo Legambiente Solidarietà di Carpi, dal Coordinamento Nazionale di Legambiente Solidarietà, anche attraverso l'Associazione Help di Minsk;
    c. L'Ospedale di Luninec dovrà provvedere a trovare un ricovero adeguato per l'Ambulatorio Mobile, sia per eventuali furti e/o danni vandalici, sia per ripararlo dalle intemperie;
    d. In caso di malattia o di giorni di riposo spettanti all'autista incaricato a guidare l'ambulatorio mobile, l'Ospedale di Luninec potrà provvedere alla sostituzione dell'autista, attenendosi scrupolosamente ai doveri previsti dal presente regolamento e alla compilazione del "libro di bordo";
    e. La parte di manutenzione ordinaria e straordinaria del mezzo sarà a carico dell'Ospedale di Luninec, attenendosi per questo scrupolosamente a quanto indicato dal libretto di manutenzione rilasciato dalla casa produttrice;
    Personale
    a. Il personale previsto per la gestione dell'Ambulatorio Mobile, così come previsto dal Protocollo di collaborazione, dovrà essere composto da:
    - Autista: con compiti di guida e manutenzione del mezzo;
    - Infermiere professionale: con compiti di assistenza al personale medico oltre alla accettazione e tenuta dell'archivio dei pazienti esaminati;
    - Medico: con compiti di ecografia tiroidea, agoaspirazione.
    b. Per quanto riguarda il personale infermieristico e medico il Circolo Legambiente Solidarietà di Carpi unitamente al Coordinamento Nazionale di Legambiente Solidarietà si impegnano a predisporre un periodo di formazione in Italia dal 1 al 31 marzo 2002 all'interno dell'Azienda Policlinico di Modena e dell'Azienda USL 9 di Grosseto. Saranno a carico del Circolo Legambiente Solidarietà di Carpi e del Coordinamento Nazionale di Legambiente Solidarietà le spese di viaggio e di permanenza in Italia;
    c. Le spese assicurative, stipendio e quanto previsto delle norme contrattuali vigenti i Bielorussia del personale infermieristico e dell'autista saranno a carico dell'Ospedale di Luninec;
    d. il Circolo Legambiente Solidarietà di Carpi e il Coordinamento Nazionale di Legambiente Solidarietà provvederanno ad effettuare annualmente, partendo dal 6° (sesto) mese di attivazione del progetto, un versamento sul conto corrente bancario intestato all'Ospedale di Luninec, di 3.000 $ (tremila dollari), a sostegno sociale del medico endocrinologo che operarà sull'ambulatorio mobile e per il coordinatore medico del progetto in Bielorussia il primario dell'Ospedale di Luninec.
    e. L'Ospedale di Luninec dovrà indicare ai firmatari del Protocollo di collaborazione il nome del Medico, che opererà sull'ambulatorio mobile;
    f. L'Ospedale di Luninec dovrà indicare ai firmatari del Protocollo di collaborazione il nome dell'Infermiere, che opererà sull'ambulatorio mobile;
    g. Il personale potrà essere eventualmente sostituito per periodi di riposo e malattie, così come previsto dalle norme contrattuali vigenti in Bielorussia, purchè il personale sia debitamente formato dal personale di ruolo operante sull'ambulatorio mobile, favorendo e stabilendo dove sia possibile sostituzioni alternata tra il medico e l'infermiere incaricati.
    Ruolo di coordinamento - Associazione "Help" di Minsk
    Al fine di agevolare il lavoro delle parti firmatarie del Protocollo di collaborazione e così come prevedono i progetti di cooperazione internazionali, viene stabilito dalle stesse parti il ruolo indispensabile di coordinatore di Progetto, al fine di agevolare la comunicazioni tra le parti e rendere più flessibile e veloce l'operatività del progetto. Il suddetto ruolo di coordinamento sarà affidato all'Associazione Help di Minsk nella figura del suo Presidente Signora Tamara Abramtcuk. A questo fine l'Associazione Help sarà incarica di:
    a. Fungere da tramite tra le parti partecipanti al Progetto, in modo particolare tra la parte Bielorussa - Italiana e viceversa;
    b. Visitare periodicamente, una volta al mese, la zona di Luninec e verificare eventuali problemi o semplicemente osservare il procedere del Progetto;
    c. Relazionare periodicamente al Circolo Legambiente Solidarietà di Carpi e al Coordinamento Nazionale di Legambiente Solidarietà lo stato del progetto;
    d. Seguire e coordinare le procedure di sdoganamento del mezzo;
    e. Ricevere i materiali di consumo necessari al mantenimento del progetto, seguirne le pratiche doganali e successivamente provvedere alla consegna all'Ospedale di Luninec;
    f. Agevolare la trasmissioni dei dati relativi agli esami ecografici e delle biopsie eseguite sui pazienti esaminati dall'ambulatorio mobile;
    g. Ricevere eventuali richieste, chiarimenti o altro da inviare alle parti partecipanti al Progetto;
    h. Segnalare eventuali anomalie controproducenti alla realizzazione degli obiettivi specificati dal Protocollo di collaborazione;
    i. Vigilare sull'attuazione dei contenuti del presente Regolamento.

    Raccolta e trasmissione dei dati e rapporti tra i le istituzioni sanitarie
    Così come previsto dal Protocollo di collaborazione, le parti firmatarie dovranno favorire, al fine di ottimizzare l'intervento ed il miglioramento del progetto, la trasmissione dei dati che saranno raccolti dall'ambulatorio mobile.
    a. L'Ospedale di Luninec, in accordo con l'Azienda Sanitaria di Brest dovrà provvedere ad inviare e segnalare i casi più gravi al centro Repubblicano Scientifico Onco-Tiroide Patologia di Minsk nella persona del prof. Demidchik;
    b. L'Ospedale di Luninec dovrà inviare ogni tre mesi, dalla data di consegna dell'Ambulatorio Mobile i risultati dello screening raccolti attraverso il lavoro eseguito dell'Ambulatorio all'Unità Operativa della Azienda Sanitaria Locale 9 di Grosseto, che a sua volta provvederà ad inviarli alla Azienda Sanitaria del Policlinico Universitario di Modena;
    c. I risultati del lavoro eseguito dovranno essere inviati via telematica oppure consegnati sempre in formato elettronico al Coordinatore di Progetto Associazione Help, che provvederà all'invio e consegna così come sopra stabilito;
    d. Qualora ritenuto necessario i medici Bielorussi partecipanti al progetto di aiuto potranno richiedere la consultazione di ecografie o biopsie (vetrini) ai medici Italiani partecipanti al progetto, attraverso l'ausilio di strumenti telematici od attraverso altri canali;
    e. I dati derivanti dal progetto, così come stabilito dal Protocollo di collaborazione, potranno essere utilizzati per la produzioni di lavori e pubblicazioni.
    f. L'Ospedale di Luninec si impegna ad inviare l'elenco dei materiali necessari per la gestione annuale dell'ambulatorio mobile, entro 180 giorni dalla scadenza annuale del progetto;
    g. L'elenco del materiale sarà visionato dal Dr. Massimo Tosti Balducci, che ne correggerà eventualmente le quantità e le tipologie, sentito ed informato il Primario dell'Ospedale di Luninec;
    h. L'acquisto e l'invio dei materiali sarà vincolato alle indicazione del Dr. Massimo Tosti Balducci.

    Specializzandi
    Al fine di migliorare ed aumentare il livello di collaborazione e di formazione reciproca, le parti firmatarie del Protocollo di collaborazione si impegnano a rendere possibile la permanenza sull'ambulatorio mobile di specializzandi in endocrinologia all'ultimo anno di specializzazione universitaria, provenienti dall'Università di Modena, non prima di 8/10 mesi dall'attivazione del progetto; questi nonpotranno eseguire esami invasivi durante il loro lavoro sull'ambulatorio mobile:
    a. Gli specializzandi saranno indicati dall'Azienda Policlinico di Modena;
    b. Il periodo di permanenza degli specializzandi sull'ambulatorio mobile sarà concordato di volta in volta, con una permanenza all'incirca di 30 giorni ciascuno, continuativa;
    c. Durante la permanenza degli specializzandi, l'Ospedale di Luninec dovrà provvedere alla logistica e all'accoglienza degli stessi;
    d. Circolo Legambiente Solidarietà di Carpi unitamente al Coordinamento Nazionale di Legambiente Solidarietà provvederà alle spese di viaggio dall'Italia e per Luninec e viceversa, oltre alle spese di vitto ed alloggio.
    Supporto logistico all'ambulatorio mobile
    a. Al fine di ottimizzare il lavoro dell'ambulatorio mobile, l'Ospedale di Luninec provvederà a mettere a disposizione all'interno della struttura ospedaliera un ufficio per il supporto logistico, con funzioni di archivio dei documenti, delle cartelle cliniche e di eventuali materiali necessari alla realizzazione del progetto;
    b. L'Ospedale di Luninec dovrà provvedere a conservare i materiali di consumo, necessari alla gestione annuale dell'ambulatorio mobile, in apposito magazzino sicuro e protetto, assumendone ogni responsabilità della conservazione e della custodia;
    c. L'Ospedale di Luninec, attraverso il personale operante sull'ambulatorio mobile si impegnerà a tenere un libro giornaliero in cui saranno elencati i materiali utilizzati sull'ambulatorio mobile;
    d. Così come già evidenziato al punto 3-C l'Ospedale di Luninec dovrà provvedere a trovare un ricovero adeguato per l'Ambulatorio Mobile, sia per eventuali furti e/o danni vandalici, sia per ripararlo dalle intemperie.
    Norme finali
    Nello spirito e nelle finalità stabilite dal Protocollo di collaborazione, le parti si impegnano a rispettare il presente Regolamento ed eventualmente attraverso l'accordo comune ad ampliare gli scopi e gli obiettivi del Progetto.
    Il presente Regolamento sarà sottoscritto tra le parti firmatarie del Protocollo di collaborazione e depositato in Ufficio Notarile Bielorusso e depositato unitamente allo stesso protocollo di collaborazione all'Ambasciata Italiana in Bielorussia.