Stampa
Categoria principale: Chi siamo
Categoria: Comunicati stampa
Visite: 2493

Un gesto simbolico a costo zero, che ti ripaga in natura. Come fare?

Nella dichiarazione dei redditi puoi donare il 5 per mille a favore del Circolo Festambiente, contribuendo a far crescere i progetti portati avanti dalla nostra associazione. Non ti costa nulla, è una quota a cui lo Stato rinuncia in favore delle associazioni “No Profit”, ed è sufficiente che nella tua dichiarazione dei redditi (modello 730 sull’unico) firmi nello spazio riservato alle associazioni. Riporta il Codice Fiscale del Circolo Festambiente 92021360539. Il 5x1000 a Legambiente ti ripaga in natura!

Anche il passaparola può fare molto: invita amici e parenti a destinare il loro 5 per mille a Legambiente: è semplicissimo e non costa nulla, basta solo indicare il codice fiscale del Circolo Festambiente e mettere una firma.

Ecco cosa può fare la tua firma: se ad esempio il tuo reddito lordo non è superiore a 15000 euro, il tuo 5x1000 corrisponde a 17,25 euro e servirà per ospitare un bambino di Chernobyl nel Centro Speranza (visite pediatriche, mensa e attività didattiche). Con una semplice firma puoi alimentare la speranza del Progetto Rugiada, a sostegno dei bambini colpiti dalle radiazioni nucleari in Bielorussia. Riporta il Codice Fiscale del Circolo Festambiente 92021360539.

Cos'è il 5 per mille
È una quota dell'imposta sul reddito che i contribuenti possono destinare GRATUITAMENTE a sostegno del volontariato, della promozione sociale o di altre fondazioni e associazioni. Per il contribuente non ha nessun costo.

Come si fa a donare
È semplice: nella dichiarazione dei redditi - sul modello 730, sull'Unico - basta firmare nello spazio riservato alle associazioni e inserire il codice fiscale del Circolo Festambiente: 92021360539.

Cos’è il Progetto rugiada?
Nato nel 1994 ha il compito di aiutare i bambini colpiti dalle radiazioni dopo il disastro nucleare di Chernobyl. I piccoli vengono ospitati per un mese presso il centro specializzato di Vilejka, una struttura situata tra i boschi della Bielorussia in un luogo non contaminato, dove sono seguiti con programmi di tipo pedagogico e medico, con lo scopo di riscontrare possibili forme tumorali. Per tutto il periodo dell'accoglienza viene fornito loro cibo sano e non contaminato.