Stampa
Categoria principale: Chi siamo
Categoria: Comunicati stampa
Visite: 1414

Cinque anni fa il Giappone fu colpito da un terremoto devastante, di magnitudo 9.

Tra le tragiche conseguenze ci fu anche l'incidente alla centrale nucleare di Fukushima: centinaia di migliaia gli sfollati dalla “zona di esclusione”, oggi ancora deserta, e conseguenze sull’uomo e sull’ambiente ancora di difficile quantificazione.


Se non possiamo evitare le catastrofi naturali, possiamo però scegliere di produrre energia in modo pulito e sicuro, e ridurre così gli effetti devastanti – sull’uomo e sull’ambiente – di un modello produttivo basato su tecnologie inquinanti e pericolose.
Da sempre diciamo SÌ alle energie rinnovabili. Cinque anni fa abbiamo detto NO al nucleare, oggi diciamo NO alle fonti fossili.
Diciamolo il 17 aprile. #‎VotaSì al referendum!